Pelle: al riparo dai danni del sole

Il sole invecchia la pelle, ne abbiamo parlato spesso, tanto che dovreste ormai essere tutti degli esperti.

Dopo un’estate luminosa e calda, settembre ci riconsegna la nostra cara pelle: spero che le strategie che vi ho consigliato siano state sufficienti a salvaguardare la vostra bellezza.

La pelle, dopo l’estate, ha bisogno di cure e in particolare dovete fare attenzione all’idratazione, all’esfoliazione domiciliare regolare (lo scrub) e all’applicazione di antiossidanti super.

Se la vostra pelle non presenta particolari problemi, vi consiglio un peeling PROFESSIONALE leggero CON AGGIUNTA DI antiossidantI, perché è un cocktail multivitaminico ED IN PIU’ elimina lo strato corneo in eccesso che ingrigisce.

Se invece, purtroppo, avete qualche macchia che è apparsa misteriosamente sul viso oppure la vostra situazione di pelle impura è peggiorata, allora le cose si complicano, ma solo un pochino…

Sole e impurità

La pelle adotta diverse strategie per difendersi dal sole e dalle alte temperature, una di questa è la produzione di sebo. Il sole ha un’azione subitanea disseccante, quindi la pelle impura sembra migliorare durante i mesi estivi, specie se il clima non è troppo umido. Purtroppo però a questa temporanea secchezza, molto gradita da chi combatte sempre contro le untuosità, segue un rebound di seborrea, aumento dei comedoni e a volte comparsa di cistine.

A parte casi particolari, questo è il quadro per le pelli impure. Cosa fare allora?

Pulite il viso e pianificate un igiene profonda mensile almeno per settembre e ottobre: ecco cosa rimetterà la vostra pelle in equilibrio insieme alla giusta routine cosmetica.

Sole e macchie

Ahi,ahi, le macchie…

Le macchie possono avere tante origini: possono essere di natura ormonale, possono essere arrivate a causa di un farmaco come un antibiotico o la pillola anticoncezionale, o ancora potreste avere usato un profumo che vi ha creato una foto sensibilizzazione, e non solo.

Di certo è il sole “il fattore esacerbate” ovvero ciò che le rende visibili, anche se a volte può non essere la causa primaria della loro comparsa.

Che fare?

Prenotate un’indagine WOOD, perché, come potete vedere anche dal video di Thomas Leveritt, la luce di Wood ci permette di capire a che profondità sono situate le macchie e come trattarle.

Il percorso per trattare le macchie è prevalentemente antinfiammatorio, schiarente e protettivo.

Trattare le macchie con aggressività non paga, ormai è risaputo, utilizzare esfoliazioni acide intense porta la pelle a produrre melanina per proteggersi ulteriormente, aggravando la situazione, discorso simile anche per i laser.

La ricetta per il trattamento delle macchie prevede un ingrediente fondamentale, la pazienza, che associata ai cosmetici giusti e alla rinuncia al sole, dà buoni risultati.

0 comments on “Pelle: al riparo dai danni del sole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *